cabine elettriche

In collaborazione con studi di calcolo e progettazione all'avanguardia nel settore della prefabbricazione, la ditta Campion S.r.l. ha investito in progetti di sviluppo di nuovi prodotti e tipologie costruttive nel rispetto della continua evoluzione delle normative di riferimento.

Di particolare importanza in questo ultimo triennio è stata la produzione e installazione di cabine elettriche di distribuzione MT/BT ad elementi prefabbricati in c.a.v.
Centinaia di realizzazioni hanno consentito di sviluppare meglio quei sistemi che danno maggiore garanzie di sicurezza durante le fasi di realizzazione,trasporto e montaggio, nonchè le migliori garanzie di durabilità nel tempo .

La ditta Campion S.r.l. avendo superato l'iter autorizzativo, ha conseguito da parte di ENEL la qualificazione come ditta idonea alla produzione di cabine tipo BOX ENEL DG 2061 ed è stata inserita nell'albo delle imprese qualificate ENEL interpellabile per appalti.

Attualmente la produzione evidenzia due modalità essenziali di esecuzione delle cabine, e precisamente:

cabine monoblocco

Sono costituite da elementi singoli assemblati e inglobati fra di loro direttamente nel nostro stabilimento di produzione, vengono consegnate nel luogo di destinazione in un unico elemento. Questa tipologia consente di effettuare l'allestimento completo di tutti gli accessori e anche dell'impiantistica elettrica (ove questa è richiesta) direttamente nel nostro stabilimento di produzione, rendendo più snelle le operazioni di posa nel luogo di destinazione . Lo spessore delle pareti utilizzato per questa tipologia di cabine è di cm 10 per le pareti verticali, e di cm 12 per i solai di copertura e di solaio calpestio .
Questo tipo di cabine dispone di una vasca di sottopavimento per il passaggio dei cavi elettrici di entrata e uscita di tipo monolitico e quindi stagna, che può essere posata direttamente dopo lo scavo senza getti aggiuntivi. Di questa tipologia fa parte la cabina ENEL DG 2061 Rev. 7 del 19/12/11 attualmente in produzione nel nostro stabilimento.

cabine componibili

Progettate e costruite secondo le richieste del cliente, esse sono assemblate direttamente nel luogo di destinazione e rifinite a regola d'arte in ogni minimo particolare.
La dimensione di queste cabine, solitamente più grandi di quelle monoblocco, impone uno spessore delle pareti maggiore che può variare da cm 12 a cm 20. Per questa tipologia di cabine la vasca di fondazione è costituita da elementi prefabbricati singoli assemblati nel luogo di destinazione su apposite solette gettate precedentemente, e poi impermeabilizzati con posa di guaine a caldo oppure con getti integrativi. Tutti i giunti degli elementi prefabbricati vengono chiusi internamente ed esternamente con appositi sigillanti che garantiscono la perfetta tenuta agli eventi atmosferici e durabilità nel tempo.
Le pareti interne delle cabine vengono trattate con pitture a base di resine sintetiche di colore bianco. Le pareti esterne delle cabine vengono trattate con rivestimento murale plastico idrorepellente costituito da resine pregiate, polvere di quarzo, ossidi coloranti della scala RAL-F2 a discrezione della direzione lavori ove non già previsto da normativa. Per la costruzione di tutte le cabine vengono rispettate le direttive tecniche espresse nelle specifiche ENEL DG 2092 e DG 10061 e la specifica per il loro collaudo DG 10062. Per le cabine omologate ENEL DG 2061 vengono rispettate le direttive tecniche espresse dalla omonima specifica ENEL DG 2061 Rev. 07, DG 10061 e la DG 10062 per la fornitura.

LEGGI e D.M. di riferimento:

  • Legge 5 Novembre 1971 n. 1086: "Norme per la disciplina delle opere di conglomerato cementizio armato, normale e precompresso ed a struttura metallica."
  • Legge 2 Febbraio 1974 n. 64:" Provvedimenti per le costruzioni con particolari prescrizioni per le zone sismiche"
  • Decreto 14 gennaio 2008 del Min. delle Infr. e dei Trasp. "Approvazione delle nuove norme tecniche per le costruzioni
  • Circolare 2 febbraio 2009, n 617: Istruzioni per l'applicazione delle "Nuove norme tecniche per le costruzioni" di cui al DM 14 gennaio 2008
  • DM 3-12-1987: "Norme tecniche per la progettazione, esecuzione e collaudo delle costruzioni prefabbricate."
  • Norme CEI 7-6: "Norme per il controllo della zincatura a caldo per immersione su elementi di materiale ferroso destinati a linee e impianti elettrici"
  • Norme CEI EN 60529: "Gradi di protezione degli involucri (Codice IP)"
  • Scala RAL-F2

DOCUMENTAZIONE A CORREDO :

  • Disegno di insieme della cabina prefabbricata
  • Relazione tecnica del fabbricato
  • Certificato dell' Amministrazione Regionale competente per il territorio (ex Genio civile) attestante l'avvenuto deposito del progetto strutturale ai sensi delle norme vigenti.
  • Dichiarazione del fornitore della rispondenza del locale prefabbricato alle norme vigenti
  • Certificato UNI EN ISO 9001-2008
  • Certificato di abilitazione Enel alla produzione di cabine elettriche.
  • Attestato di qualificazione - produzione di componenti prefabbricati
contattaci per un preventivo gratuito e senza impegno